Home Page Cenni storici Palazzo Miceli L' Occitano San Sisto oggi
L’ Associazione Culturale Femminile S. Sisto dei Valdesi

Eventi

  Museo

 

Palazzo Miceli

 

Palazzo Miceli


 
  Come palazzo Spinelli e palazzo Le Mele (altri due importanti palazzi storici di San Sisto), anche palazzo Miceli è stato costruito tra il 1400 ed il 1500. A confermare la contemporaneità degli edifici vi sono testimonianze orali che tramandano l’esistenza di una galleria sotterranea segreta che parte da palazzo Miceli per congiungerlo a palazzo Spinelli. Dopo svariati interventi di ristrutturazione e di manutenzione, palazzo Miceli, nel corso degli anni ha assunto sembianze diverse. Dal XVI secolo in poi, appartenne a varie famiglie: i Caracciolo, gli Alimena... fino ai Miceli, nobili cosentini che lo acquistarono per abitarlo come residenza estiva. A metà degli anni ’80, a causa dell’incuria e dei danni provocati dal terremoto, il palazzo viene venduto dai Miceli al Comune di San Vincenzo La Costa che, assistito dalla Soprintendenza ai Beni architettonici, artistici e storici della Calabria, ha promosso e realizzato il recupero e il consolidamento dell’edificio. Ancora oggi, questo splendido palazzo rappresenta una delle più belle testimonianze storico-artistiche del comune e di tutto il territorio limitrofo.

 

Scorcio di Palazzo Miceli

Androne di Palazzo Miceli

          
 Cosa ne è oggi del Palazzo?

   Attualmente ospita due Associazioni: l’Associazione Culturale Femminile San Sisto dei valdesi e l’Associazione Padre Bernardo Maria Clausi; la prima occupa tre locali al pianterreno più due stanze seminterrate (un tempo le stalle); la seconda impegna due vani, anch’essi posti al pianterreno. La bellezza e il valore del palazzo sono indiscutibili (si veda l’androne), l’augurio è che possa ricevere attenzioni sempre crescenti, un utilizzo complessivo e duraturo nel tempo.
 


Beatrice Anna Perrotta  

Come contattarci:  cell. 334/1248495-tel.0984/936064 - email info@sansistodeivaldesi.it

Web Master - Maurizio ACETO